Home News Sicurezza delle aziende, Microsoft presenta nuovi servizi
Sicurezza delle aziende, Microsoft presenta nuovi servizi PDF Stampa E-mail
Martedì 05 Maggio 2015 14:17

 

Dal 4 all’8 Maggio 2015 Chicago ospiterà Ignite, evento organizzato da Microsoft e dedicato alle tecnologie ed alle ultime novità che la compagnia ha in serbo per le aziende in ambito cloud computing e mobile, due dei principali trend di mercato del 2015 ai quali il tema della sicurezza è inevitabilmente legato a doppio filo.Microsoft Ignite a Chicago tra mobile, cloud computing e sicurezza

La news odierna riguarda proprio l’annuncio di Nadella e soci relativo alla disponibilità in preview del servizio Microsoft Advanced Threat Analytics (ATA), soluzione pensata per gestire la sicurezza online con un approccio diverso dal solito e con l’appoggio del machine learning. ATA si occupa sostanzialmente di individuare tra le attività presumibilmente legittime dei comportamenti sospetti, in modo da prevenire eventuali attacchi “dall’interno”.

La maggior parte degli attacchi, ha aggiunto Microsoft, non avviene infatti mediante l’utilizzo di malware ma bensì attraverso l’utilizzo di strumenti legittimi, ovvero mediante l’accesso al “sistema obiettivo” con credenziali utente compromesse o rubate in precedenza.

L’analisi dei file di log e l’ispezione approfondita dei pacchetti (Deep Packet Inspection, DPI) sono alcuni dei metodi adoperati da ATA per contrastare tali metodologie: i file di log possono ad esempio evidenziare l’accesso di determinati utenti ad inusuali orari, il DPI può invece individuare l’esecuzione di comportamenti sospetti come l’utilizzo ripetuto di credenziali.

L’accesso non autorizzato ai documenti e il trafugamento dei dati è un altro problema che sta a cuore a privati ed aziende e, in ambito cloud computing, l’aggiornamento “Document Tracking” per Azure Rights Management Services (RMS) prova ad incrementare la sicurezza dei file: oltre a poter stabilire quali utenti possano visualizzare o meno determinati file, impostando inoltre eventuali scadenze ai permessi, sarà ora possibile sapere chi ha esattamente consultato il file e da dove (geolocalizzazione dell’IP) e revocare immediatamente gli accessi.

Naturalmente, ha dichiarato Microsoft, anche l’imminente Windows 10 sarà supportato dal software di gestione dei permessi.

 

 

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.