Home News Server: nel 2014 mercato da 51 miliardi di dollari
Server: nel 2014 mercato da 51 miliardi di dollari PDF Stampa E-mail
Venerdì 06 Marzo 2015 13:00

I dati rilasciati in questi giorni da IDC parlano abbastanza chiaro, il mercato dei server pare godere di un buon stato di salute. Nel quarto trimeste del 2014 (Q4 2014) sono stati infatti registrati positivi aumenti alle percentuali di rendite nel settore, a cominciare dal +15.8% dell’area Asia/Pacifico (che da sola ha in pratica agito da traino ed influito sull’andamento generale delle dinamiche di mercato) fino ai più “risicati”, ma pur sempre positivi, +1%, +1.2% e +1.5% di Stati Uniti, EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) e Giappone.Mercato server 2014

Avendo a disposizione il quadro completo dell’anno passato, IDC lo ha immancabilmente confrontato con il 2013 riscontrando nuovamente percentuali di crescita in attivo: l’ammontare di denaro generato dalle vendite del mercato ha raggiunto nel 2014 quota 50.9 miliardi di dollari (+2.3%) per 9.2 milioni di unità spedite (+2.9%).

Per quanto riguarda invece i principali vendor, è IBM ad ottenere i risultati meno positivi: dal 26.8% di market share del Q4 2013, uno dei leader del settore è passato ad un più modesto 13.7% posizionandosi alle spalle di DELL ed allontanandosi dai gradini più alti del podio – dove figura ad esempio HP (26.8%, in calo dello 0.1%). Se Big Blue è sostanzialmente arretrata in graduatoria, è  possibile dire invece l’opposto per Lenovo, la compagnia cinese che, grazie all’acquisizione della divisione server x86 IBM, ha visto salire la propria quota di mercato dallo 0.9% al 7.6%.

A posteriori, l’accordo tra Lenovo ed IBM potrebbe tuttavia essere  giudicato come una mossa strategica “indovinata” per entrambe le parti: la prima ha sfruttato a proprio vantaggio le potenzialità di un mercato dinamico ed in espansione come quello cinese; la seconda ha evitato di dover rinunciare obbligatoriamente a buona parte del proprio business in Cina.

E’ infatti abbastanza recente il provvedimento restrittivo adottato dal governo cinese che, scatenando accese polemiche a livello internazionale, ha stabilito l’esclusione dalla lista ufficiale dei fornitori amministrativi compagnie “estere” come ad esempio Intel,  Cisco, Apple – tutte rimpiazzate da imprese locali.

 

 

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.