Home News Parallels rinomina l’unità Hosting in Odin
Parallels rinomina l’unità Hosting in Odin PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Aprile 2015 11:00

Parallels rinomina l’unità e Hosting in Odin

Parallels ha scelto di suddividere l’unità di Service e Hosting provider da quella di cross-platform solutions, assegnando alla prima il nome di Odin. Questa scelta sembra testimoniare ancor più il rinnovato impegno di Parallels per il settore hosting.

Secondo il CEO di Odin, Birger Steen, si tratta di una evoluzione naturale dell’azienda. Il settore aziendale che si occupava di hosting fino al 2008 portava il nome di SWsoft. In quell’anno, a seguito dell’acquisizione del software Parallels, l’azienda ha scelto di modificare il nome acquisendo lo stesso nominativo del nuovo prodotto. Da questo momento in poi, i due settori aziendali, quello di hosting e quello di business solutions, non sono mai stati in sinergia tra loro, e di fatto è come se Parallels includesse al suo interno due aziende differenti.

Lo stesso Steen ha affermato di essere molto soddisfatto della scelta del nome, che rappresenta l’unità, la forza e la saggezza. Inoltre sembra che le società di hosting e cloud, presenti al WHD global dove Odin ha rivelato la sua nuova identità, abbiano fortemente apprezzato questa scelta di Parallels di separare i due settori. Il CEO ha scherzato a riguardo, affermando che “l’accoglienza è stata grande e la semplicità del simbolo non ha fatto sì che le persone si chiedessero se Parallels fosse scritto con due, tre o quattro LS”.

Cosa cambierà per Parallels Plesk con il nuovo marchio Odin?

Birger Steen ha rassicurato tutti, confermando che Odin resterà sempre impegnata nel settore del business service provider così come lo è stata Parallels in passato. Le priorità individuate negli ultimi due anni dall’azienda produttrice di Plesk, resteranno tali e quali.

L’impegno profuso per il settore dell’hosting è stato ancor più confermato con l’uscita di Plesk 11 e Plesk 12. Secondo il CEO Steen con i nuovi Plesk l’azienda ha dimostrato di investire non soltanto nei pannelli di controllo, ma anche e soprattutto nell’innovazione del settore.  In particolare Steen ha affermato che “Plesk 12 conferma quanto la società sia sempre più orientata e focalizzata sulle esigenze dei clienti”, siano essi piccole imprese o professionisti del web.

Il CEO di Paralles ha anche affermato che Odin ha portato alla ribalta il marchio Virtuozzo, una tecnologia di virtualizzazione basata sui container, pensata per hosters che utilizzano i virtual private server come upgrade degli hosting condivisi. Steen ha precisato che negli ultimi 15 anni sono stati i promotori della tecnologia a container, ma solo negli ultimi 5 anni aziende come Google e Facebook si sono rese conto della sua importanza, e il settore è esploso solo negli ultimi 18 mesi. Secondo Steen le aziende che vogliono una infrastruttura agile e veloce devono puntare proprio sulla tecnologia a container. Odin si impegnerà per questo!

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.