Home News Microsoft Windows open source è già community?
Microsoft Windows open source è già community? PDF Stampa E-mail
Venerdì 10 Aprile 2015 12:30

Microsoft Windows open source è già community?

Una nuova Microsoft. Così Russinovich, CTO di Azure, ha definito le iniziative che stanno caratterizzando Redmond in questo periodo, soprattutto a seguito delle notizie che insisterebbero sulla possibilità che la prossima edizione di Windows diventi open source.

E demarcare come nuova questa Microsoft post-Nadella non è sbagliato. La nuova volontà di Redmond di assicurarsi un fiorente futuro nonostante la sempre più agguerrita concorrenza del mondo open source si intravede non solo dalle strategie sul nuovo sistema operativo.

Più e più volte si è sottolineato come Microsoft stia compiendo passi importanti in senso open source, con Azure e con Windows Server ed ancora con Hadoop sul Linux di Azure.

Sembra che Redmond abbia abbracciato a pieno il modello open source, scoprendo che proprio questa filosofia di commercializzazione è la moneta con cui accaparrarsi gli sviluppatori e gli sviluppatori sono a loro volta la vera e propria risorsa per garantire a Microsoft un’importante presenza nell’ambito IT nei prossimi 10 anni.

Così, sembrano superati i momenti della nuova Modern UI con la dimenticanza del tasto Start, sembrano superati i disastri commerciali delle precedenti edizioni del tablet Surface e tutte le iniziative sono tese a migliorare l’immagine di Microsoft su cui, negli ultimi anni, si è stesa una patina polverosa di non poco conto.

I motivi che potrebbero portare alla versione open source di Windows sono chiari, ma c’è da chiedersi come questa mossa possa aiutare davvero questa nuova Microsoft.

Come già detto, già in passato Microsoft ha contribuito a progetti open source e ha costantemente rilasciato del codice, come la decisione recente di rilasciare parte del codice di .NET. Questa mossa, però, non ha portato come conseguenza che milioni di sviluppatori abbandonassero Java in funzione di .NET ed è su questo punto che bisogna ragionare.

Rilasciare Windows in forma di open source non significa automaticamente creare community.

Il confronto fa l’open source Microsoft e quello del mondo Linux

Giusto per citare qualche cifra, intorno a Linux ci sono quasi 12 mila sviluppatori provenienti da oltre 1200 aziende e circa la metà degli oltre 4000 nuovi sviluppatori che si sono aggiunti l’anno scorso arrivavano per la prima volta a toccare il kernel del sistema operativo open source per eccellenza.

Queste sono cifre straordinarie e difficilmente replicabili da Microsoft solo con il rilascio open source di Windows. Ci deve essere un manipolo di sviluppatori ben assortito e interessato davvero a contribuire al codice, scommettendo tempo libero e carriera. E se già ci sono molti sviluppatori Windows sia a livello server sia a livello desktop non è detto che sappiano come fare comunità, cosa ben nota ai developer dei progetti open source.

Ci vorrà del tempo, dunque, e buona parte del successo dell’iniziativa potrebbe anche dipendere dal fatto che i rilasci open source si riferiscano al solo Windows desktop o anche alla versione mobile.

In quest’ultimo caso, l’interessa a contribuire a una piattaforma alternativa ad Android e iOS potrebbe essere maggiore, soprattutto con l’incremento nell’uso dei dispositivi mobile rispetto ai desktop al quale si sta assistendo ultimamente.

Insomma, Microsoft potrà anche rendere Windows open source, ma per concorrere con Linux e la sua comunità servono mosse più incisive e molto, molto tempo.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.