Home News Machine learning la prossima frontiera dei big data
Machine learning la prossima frontiera dei big data PDF Stampa E-mail
Mercoledì 20 Maggio 2015 11:00

Machine learning la prossima frontiera dei big data

Amazon recentemente ha lanciato Amazon Machine Learning, un servizio che apre la tecnologia dell’apprendimento automatico a tutti gli sviluppatori che utilizzano gli strumenti messi a disposizione dal colosso del cloud. Un evento davvero importante che sottolinea come il machine learning rappresenti la prossima frontiera dei big data.

Amazon è di certo un grande protagonista nel settore della gestione e analisi dei dati, offrendo prodotti ad elevato standard ai propri clienti. Il fatto che un grande giocatore come Amazon voglia impegnarsi nella tecnologia del machine learning, dimostra l’importanza di quest’ultima nel settore dei big data. Ma l’azienda americana non è l’unica a pensare che l’apprendimento automatico sia la chiave di svolta nell’ambito della gestione dei dati.

L’annuncio di Amazon Machine Learning segue quello di IBM che ha lanciato diverso tempo fa Watson Analitycs e quello di Microsoft che ha lanciato Azure Machine Learning.

Amazon Machine Learning: di cosa si tratta?

Amazon Machine Learning è un servizio che consente a tutte le organizzazioni e imprese di utilizzare i propri dati, raccolti nel corso del tempo, e fare previsioni a larga scala.

La necessità di lanciare uno strumento del genere nasce in seno al profondo cambiamento che hanno subito in questi ultimi anni i big data. Le aziende tendono a raccogliere sempre più informazioni e si aspettano di poterle sfruttare per dedurre analisi strategiche per il proprio business. Il problema sorge proprio qui. Allo stato attuale si perde davvero molto tempo per astrarre i dati e dedurne informazioni utili. Ecco quindi che entra in gioco la tecnologia del machine learning.

L’apprendimento automatico segna un cambio di passo nel modo in cui i big data vengono gestiti e analizzati.  Grazie a questo strumento è possibile, infatti, effettuare analisi descrittive e predittive semplicemente guardando al passato e operando delle ipotesi per il futuro. Con il machine learning le imprese tendono ad imparare di più ed ottenere il massimo valore dai propri dati, che non sono più enormi quantità di file e documenti da conservare, ma sono vere e proprie informazioni preziose per lo sviluppo del business aziendale.

Analisi in tempo reale

Non bisogna dimenticare, però che informazioni preziose provengono non soltanto dai big data storici, ma anche dai dati in tempo reale. Strumenti di machine learning dovrebbero essere utilizzati anche in questo contesto.

Un esempio è Triggar, uno strumento big data che consente di attuare delle scelte in tempo reale applicato all’ambito dei siti internet. Si pensi ad esempio ad un portale di e-commerce, quanti amministratori vorrebbero valutare il comportamento degli utenti e operare delle strategie per indurli all’acquisto, o valutare il comportamento semplicemente per ottenere un maggior numero di visitatori sul proprio portale. Con questo strumento vengono effettuate delle analisi in tempo reale, che nell’ambito dei siti web, potrebbero rivelarsi più interessanti rispetto ad analisi retroattive.

Staremo a vedere, quindi, come cambierà ancora una volta il mondo dei big data e quali saranno le mosse future dei provider per integrare nei propri servizi la preziosa tecnologia del machine learning.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.