Home News Le 10 migliori distribuzioni Server Linux nel 2015 – 1
Le 10 migliori distribuzioni Server Linux nel 2015 – 1 PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Maggio 2015 10:22

Le 10 migliori distribuzioni Server Linux nel 2015

Chi conosce Linux sa perfettamente quanto questo sistema operativo sia affidabile e potente per la gestione dei server. Trattandosi di un sistema open-source, inoltre, permette l’abbattimento dei costi di licenza e di manutenzione.

In questo articolo abbiamo deciso di porre in evidenza 10 distribuzioni server Linux che secondo noi meritano di occupare le prime posizioni per facilità d’uso, costi, supporto e affidabilità nei data center. Ecco, quindi, di seguito la nostra lista.

1. Ubuntu

In generale, qualsiasi sia la tipologia di classifica stilata per Linux, la prima posizione o comunque una delle prime viene sempre occupata da Ubuntu. Si tratta di una distribuzione Linux basata su Debian  e fornita da Canonical. Questo sistema operativo per server Linux supera tutte le altre distribuzioni in quanto a semplicità di installazione e rilevamento dell’hardware.

L’ultima release di Ubuntu è la 15.04 Vervet Vivid che è stata lanciata lo scorso Aprile e, grazie al supporto OpenStack Kilo e Snappy, rappresenta un sistema sviluppato e ottimizzato appositamente per lavorare con le nuove tecnologie container, mobile e Internet of Things (IoT). Questa versione purtroppo non è Long Term Support. L’ultima versione LTS di Ubuntu, la 14.04, è stata rilasciata nell’Aprile 2014 e per l’edizione Ubuntu Server comprende 5 anni di supporto.

2. Red Hat Enterprise Linux

Red Hat Enterprice Linux (RHEL) rappresenta un sistema operativo oramai piuttosto affermato all’interno dei data center. Tra le sue caratteristiche principali, di certo vi è il supporto garantito per ben 10 anni per tutte le versioni principali, un elemento non di poco conto per le aziende che decidono di affidarsi a questa soluzione.

RHEL è basato su Fedora e, sebbene quest’ultimo venga aggiornato molto più frequentemente, non riesce comunque a garantire la stessa sicurezza, stabilità e supporto di Red Hat. Red Hat Enterprise Linux 7 è stato lanciato nel Giugno del 2014 e offre un alto grado di scalabilità: il nuovo filesystem è in grado di scalare fino a 500 TB. Inoltre offre il supporto ai container Docker. Attualmente è possibile scaricare la versione 7.1.

3. SUSE Linux Enterprise Server

SUSE Linux Enterprise Server (SLES) è di certo un sistema operativo tra i più stabili e di facile manutenzione. Il team di SUSE, infatti, offre consulenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Il sistema ideale quindi per coloro che non hanno il tempo o la pazienza per risolvere i propri problemi cercando e condividendo informazioni in rete.

Così come Red Hat, anche SUSE si basa sulla distribuzione open-source Fedora, ma ne migliora la stabilità, le funzionalità e introduce tecnologie all’avanguardia.

La versione più recente è la SUSE Linux Enterprice Server 12, che è stata lanciata a fine Ottobre del 2014 e ha introdotto importanti funzionalità come il supporto a Docker, il rollback completo del sistema e moduli software per incrementare l’efficienza operativa.

4. CentOS

La maggior parte delle società di web hosting installa sui propri server Linux la distribuzione CentOS. Si tratta di un clone a basso costo di Red Hat Enterprice Linux. Abbreviazione di  Community Enterprise Operating System, CentOS è nato da un progetto community-driven che ha utilizzato il codice RHEL, ha eliminato tutti i marchi di Red Hat ed ha reso il sistema operativo server Linux disponibile e gratuito.

La missione di CentOS è quella di fornire un sistema operativo orientato alla comunità, che possa aiutare gli utenti a sviluppare e adottare tecnologie open source per i propri server Linux. L’ultima release di CentOs, la CentOS 7, è stata rilasciata a marzo del 2015 e deriva da RHEL 7.1.

5. Debian

Debian è nato nel 1993 ed ha dato vita ha un numero di distribuzioni nettamente inferiori rispetto a tutti gli altri sistemi operativi server Linux. L’ultima versione, Debian 8 Jessie, ha debuttato lo scorso mese e verrà supportata per ben 5 anni. Questa release introduce il nuovo sistema di init systemid (che sostituisce il vecchio SysVinit ereditando la modifica dal suo progenitore Ubuntu), e include le più recenti release del kernel Linux, di Apache, LibreOffice, Perl e così via.

Nel prossima parte dell’articolo riveleremo altre 5 distribuzioni server Linux considerate le migliori nel 2015. Continuate a seguirci!

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.