Home News Il centro della Rete? E’ a Singapore
Il centro della Rete? E’ a Singapore PDF Stampa E-mail
Giovedì 26 Marzo 2015 14:00

“Il centro della Rete si è spostato a Singapore”: è questa la dichiarazione che il CEO di IO, azienda statunitense specializzata in colocation e soluzioni “data center as a service”, George Slessman aveva rilasciato alla stampa specializzata in occasione dello sbarco di Alibaba nei mercati finanziari occidentali.

L’IPO dei record, ufficializzata lo scorso settembre 2014, era per Slessman l’inequivocabile segnale della maturità raggiunta dai mercati asiatici, la conferma dell’intuizione avuta quasi un anno prima: nel settembre 2013, in seguito all’apertura del data center IO proprio a Singapore, aveva dichiarato all’intervistatore del sito Data Center Knowledge di “essere sempre più affascinato dal mercato di Singapore”.

SingaporeCon centinaia di milioni di persone da raggiungere e percentuali di utenti con accesso alla rete in aumento, un settore di provider data center as a service molto meno affollato rispetto ad una qualsiasi metropoli del Nord America, Singapore ricordava a Slessman i tempi andati del “decollo” USA.

Attualmente, secondo quanto sostenuto dagli analisti di settore, la metropoli è uno dei mercati data center più maturi ed interessanti del Sud-est Asiatico. Prima di tutto si tratta di un “habitat” ideale perchè, a differenza di altre aree della regione, vi è il giusto mix di specialisti di settore e competitor provenienti dal mondo delle telecomunicazioni.

Ciò ha consentito a Singapore di guadagnarsi, al pari di Hong Kong, lo status di “gateway” internazionale, con prassi ormai consolidata da parte di compagnie occidentali ed orientali di utilizzarlo come snodo principale per servire i clienti situati dall’altra parte del globo.

Equinix, partner strategico DigitalOcean, ha ad esempio annunciato questo mese l’apertura del suo terzo data center in loco; non dimentichiamo poi la presenza di NTT (Giappone), OneNet (Nuova Zelanda), Digital Realty (USA), Global Switch (Regno Unito). La domanda è inoltre alimentata da importanti nomi della finanza mondiale, ad esempio Goldman Sachs, e da ambiziosi imprenditori locali intenzionati a sfruttare la visibilità internazionale offerta dalla metropoli.

A fronte di quanto detto è lecito aspettarsi che non solo il baricentro tecnologico, ma anche quello finanziario, siano destinati (sul breve termine?) a spostarsi ad Oriente.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.