Home News Google punta sull’analisi dati. E’ solo un diversivo?
Google punta sull’analisi dati. E’ solo un diversivo? PDF Stampa E-mail
Mercoledì 10 Giugno 2015 14:00

Ecco come Google vincerà la guerra cloud contro Amazon

Nonostante le affermazioni di Urs Holzle, che ha recentemente descritto la competizione tra i big del cloud come una battaglia aperta ed ancora da giocare, gli analisti di settore ritengono che Mountain View stia semplicemente cercando di nascondersi dietro “una coltre di fumo” per sviare l’attenzione del mercato. Cosa significa esattamente?

Le considerazioni del sito siliconANGLE partono dalle dichiarazioni  di Brian Stevens (vice presidente divisione cloud platform): “[non si tratta tanto di recuperare il divario che ci separa da Amazon quanto di fare business creando il nostro personale percorso nel cloud. […] Le compagnie devono cercare di comprendere meglio le necessità dei propri clienti. Cosa vogliono? Che cosa gli piace? Una volta che sia hanno le risposte a tali domande una compagnia può costruirvi intorno la propria strategia marketing]”. E il modo in cui Google intende tracciare una nuova rotta nel cloud è proprio mediante il focus sull’analisi dei dati.

Certo, Google può tranquillamente dire la sua nel campo dei big data, uno dei settori di mercato più promettendi insieme a quello del cloud computing, ma l’improvviso cambio di strategia non ha pienamente convinto gli esperti: sintetizzando i vari pareri degli analisti a riguardo, Mountain View sta semplicemente evitando il confronto con AWS ed altri competitor (es: Microsoft). La tattica è ben nota, prosegue l’editorialista: in pratica le aziende scelgono l’area di competenza / il segmento di mercato ideale alle proprie esigenze attribuendosene poco dopo la leadership incontrastata. L’espediente potrebbe anche funzionare ma non cambierebbe di molto il modo in cui la community percepisce la posizione di Google sul mercato.

Google e il confronto inevitabile

Che a Google piaccia o no, sarà ugualmente messa a confronto con il portfolio servizi di AWS e Azure. Google è stata sempre criticata per non essere mai approdata completamente nel cloud , nonostante disponesse di ottimi prodotti come Kubernetes e dell’appoggio di strategici partner come Intel e VMware”.

Per il momento la riluttanza di Google nello sbarcare totalmente nel cloud può essere in parte compresa dando uno sguardo alle rendite della compagnia, ovvero tutto ciò che è legato al mondo dell’advertising (circa il 90% delle entrate). Appare allora sensato non cimentarsi direttamente in una guerra a tutto campo in un settore in cui, dati alla mano, i guadagni costituiscono una risicata parte del bilancio annuale.

Tuttavia “l’oasi felice / immaginaria” di Mountain View nel mondo dei big data e dell’analisi dati non è destinata a durare, profetizzano gli analisti: “Anche AWS e Azure sono a conoscenza delle opportunità offerte dal settore dell’analisi dei dati e lotteranno anche per questo segmento di mercato“.

 

 

 

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.