Home News Google propone QUIC come protocollo standard
Google propone QUIC come protocollo standard PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Aprile 2015 11:12

Google propone QUIC come protocollo standard

Lo scorso anno Google ha annunciato QUIC, un nuovo protocollo di trasferimento dati basato su UDP e pensato per l’Internet moderno. A distanza di un anno, circa la metà delle richieste che partono da Chrome e giungono ai server di Google sono serviti su questo protocollo e l’azienda di Mountain View punta a utilizzare il protocollo di default per tutte le applicazioni (non solo Chrome ma anche le applicazioni mobile) per trasferire dati verso i propri server.

Questo però non è il solo obiettivo di Google. Dato il successo ottenuto, l’azienda statunitense ha scelto di proporre QUIC come protocollo HTTP standard alla IETF (Internet Engineering Task Force). In altre parole Google vuole che QUIC diventi il nuovo standard di Internet.

Prima di dare l’annuncio della possibile candidatura di QUIC a protocollo standard, Google ha deciso, nel corso dell’ultimo trimestre, di testare il servizio aumentando la quantità di traffico dei dati serviti su QUIC e e di analizzarne le prestazioni. I risultati ottenuti sono positivi e dimostrano come QUIC sia in grado di fornire un reale miglioramento delle prestazioni su TCP, grazie alla bassa latenza nello stabilire una connessione, un miglior controllo della congestione e un miglior recupero della perdita.

Come funziona QUIC, il nuovo protocollo di Google

Una delle peculiarità di QUIC è quella di velocizzare il caricamento delle pagine. Affinchè ciò sia reso possibile, QUIC implementa questa logica: se un utente si connette ad un determinato server, dopo la prima volta, è possibile iniziare ad inviare dati senza round trip. Lo standard attuale, invece, prevede per le comunicazioni su TCP +TLS, che prima di stabilire una connessione sicura siano richieste da 2 a 3 andate e ritorno. Ecco perché lo standard attuale è molto meno prestante di QUIC. I dati raccolti da Google dimostrano come ben il 75% delle connessioni possono usufruire della funzionalità zero trip offerta da QUIC.

google http quic zero trip

Un altro vantaggio non da poco introdotto con QUIC è il miglioramento della congestione e recupero della perdita. Con QUIC i numeri di sequenza dei pacchetti non vengono riutilizzati, ciò fa sì che vengano eliminate le ambiguità e sia evitato il timeout di ritrasmissione.

Gli utenti segnalano che questi vantaggi introdotti da QUIC sono piuttosto evidenti per i servizi come YouTube, dove si segnala il 30% in meno di rebuffer quando si guardano i video su QUIC. Su Google Search, dove vi sono delle connessioni prestabilite, si registra un miglioramento del 3% nel tempo di caricamento medio della pagina.

I numeri snocciolati da Google lasciano presagire che QUIC, il procollo che fornisce HTTP su UDP,  possa diventare un protocollo standard nel prossimo futuro, ma per averne la certezza bisognerà di certo attendere la risposta della IETF e di tutti i concorrenti che non staranno di certo a guardare.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.