Home News E-commerce italiano in crescita anche nel 2015
E-commerce italiano in crescita anche nel 2015 PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Aprile 2015 13:34

Buone notizie per il mercato dell’e-commerce italiano: gli ultimi studi di settore diffusi dall’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano  riconfermano, per il quinto anno di fila, un positivo trend di crescita. 

Per l’esattezza si parla di un +15%  nel 2015 ed un valore totale destinato a superare il tetto dei 15 miliardi di euro. La recessione sembra quindi non aver colpito duramente il promettente settore del commercio elettronico che continua a svilupparsi con valori a doppia cifra. Tuttavia, sottolinea la ricerca, l’Italia è ancora considerabile come un “Paese emergente” e resta indietro rispetto a Francia (56 miliardi di euro), Germania (70 miliardi di euro) e Gran Bretagna (122 miliardi di euro) nei quali si è concentrato l’anno scorso il 60% circa delle vendite online europee.

Quali i settori che hanno registrato i tassi di crescita più elevati? Secondo l’Osservatorio ad occupare il gradino più alto della classifica italiana è l’informatica (+26%), seguono abbigliamento (+23%), enogastronomico (in questo caso lo preferiamo al termine inglese “grocery”) ed editoria (entrambi +21%),  turismo (+9%).

A livello globale la vendita di beni e servizi online raggiungerà a fine 2015  i 2100 miliardi di dollari , ovvero il 5% delle vendite complessive retail, con un netto balzo rispeto ai 1840 miliardi di dollari registrati nel 2014. E’ interessante sottolineare che il 25% degli acquisti e-commerce del mondo risulterà, nell’anno corrente, effettuato da tablet e smartphone.

 

E-commerce italiano

I trend dell’e-commerce in Italia

 

Chiamando in causa l’ultimo studio presentato dalla Casaleggio Associati, che ha interpellato un campione di 3000 aziende italiane, si può affermare che i trend e-commerce sui quali puntare siano i seguenti:

  • Marketplace. Canali in forte crescita ed ormai fondamentali ed  per raggiungere una vasta schiera di potenziali consumatori: Amazon ed eBay registrano, prevedibilmente, le percentuali di fatturato più elevate.
  • Predictive Selling. Sfruttando le potenzialità offerte dai Big Data è possibile affinare le strategie di marketing personalizzando “messaggi e prodotti da proporre a livello di singolo utente”.
  • Vendite all’estero. I mercati esteri, anche grazie ai marketplace, stanno diventando ormai più facili da raggiungere anche per le PMI italiane.
  • Logistica. Definita dalla studio come asset strategico. “Nuovi modelli di consegna e ritiro ed efficienza nella gestione dell’ultimo miglio sono prioritari”.
  • Modello dei prodotti in abbonamento. La subscription per beni commodity, acquistati quindi regolarmente dai clienti, come alimentari e cosmetici sta ottenendo ottimi riscontri.
  • Contenuti digitali. Dalla musica ai film fino a videogames, l’accesso ai contenuti avviene tramite streaming, noleggio. In generale il bene digitale sta sostituendo quello materiale.

 

 

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.