Home News E-commerce, crescita pari a 500 miliardi entro il 2018
E-commerce, crescita pari a 500 miliardi entro il 2018 PDF Stampa E-mail
Venerdì 12 Giugno 2015 14:09

 

E-commerce

 

 

L’e-commerce continua a crescere in tutto il mondo e non conosce battute di arresto. Anche in Italia, nonostante la sempre presente recessione economia, l’e-commerce è riuscito a mantenere un positivo trend con una progressione a doppia cifra (+15% per un valore totale prossimo ai 15 miliardi di euro).

I dati presentati dal recente studio Google, OC&C Strategy Consultants, PayPal fotografano in particolare la situazione dei primi 4 mercati a livello globale (per estensione) ovvero Stati Uniti, Regno Unito, Cina e Germania. Secondo il report, il loro valore raddoppierà fino a toccare i 999.98 miliardi di dollari. Per quanto riguarda invece l’indice di spesa e-commerce la cifra sarà prossima ai 500 miliardi di dollari (495.7 miliardi).

I retailer inglesi che si affidano alla Rete sembrano riscontrare, report alla mano, il maggior successo presso l’utenza degli altri tre mercati: a partire dai tedeschi che in assoluto prediligono i venditori oltre Manica rispetto a tutti gli altri (è loro il maggior numero di acquisti) fino agli americani e cinesi che considerano il Regno Unito la prima alternativa agli store nazionali.

Tra i principali motivi del successo “UK” gli articoli introvabili (40%), i prezzi competitivi (a volte 1/3 del normale) e l’elevata fiducia che gli internauti hanno nei loro confronti (entrambe le preferenze intorno al 20% circa).

Altre due questioni sollevate dallo studio sono:

  • la crescita degli acquisti da mobile. Non è un caso che Google abbia deciso di spingere l’acceleratore sui “siti mobile friendly”. I potenziali acquirenti scelgono sempre più spesso di effettuare le compere dal proprio device portatile: in cima alla classifica troviamo nuovamente il Regno Unito (59% degli acquisti totali effettuati da smartphone) seguito da Stati Uniti (45%) e Germania (24%). L’Italia si ferma invece al 20% (dati relativi al 2014 e riferiti a transazioni da smartphone e tablet).
  • I mercati esteri possono essere difficili da raggiungere. I principali ostacoli sono rappresentati dai timori dell’utenza su sicurezza dei dati, affidabilità dei venditori e modalità di restituzione della merce. Le attività che riusciranno ad inserirsi abilmente in tale segmento di mercato, fornendo quindi soluzioni in grado di facilitare l’espansione dei retailer nei mercati esteri, riusciranno a conquistare preziosi clienti nell’arco dei prossimi anni – riferisce il report.
 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.