Home News E-commerce alla grande, ma l’Italia sta a guardare
E-commerce alla grande, ma l’Italia sta a guardare PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Febbraio 2015 13:00

L’e-commerce: un’opportunità di sviluppo per l’economia italiana. Questo è il titolo del convegno tenutosi alla Camera dei deputati da Netcomm, impegnato a dimostrare come, nonostante la crisi, il commercio elettronico sia in forte crescita, anche se le realtà italiane che partecipano a questa opportunità sono davvero poche. I problemi? Poco sostegno politico ed economico e connessioni troppo lente.E-commerce alla grande, ma l’Italia sta a guardare

Eppure le cifre del business sono oltremodo chiare. Il fatturato complessivo dell’e-commerce in Italia cresce di oltre il 20 percento nel solo 2014, raggiungendo una cifra totale pari a 13.3 miliardi di euro e gli acquirenti sono passati in tre anni da 9 a 16 milioni di utenti dell’ultimo trimestre, con oltre 10 milioni di clienti che si configurano come acquirenti online abituali, ovvero compiono questa operazione almeno una volta al mese. Gli italiani che hanno acquistato online almeno una volta nella loro vita sono 21. 8 milioni e circa il 23 percento degli online shopper connazionali, ha acquistato via smartphone o tablet.

Se a questi dati attuali si aggiungono le previsioni secondo cui entro il prossimo 2018, a livello mondiale, le vendite totali raggiungeranno i 307 miliardi di euro, raggiungendo oltre 130 milioni di acquirenti, si capisce come l’e-commerce sia davvero un’opportunità che non si può lasciare sfuggire.

Nonostante queste cifre, Netcomm sottolinea la grave situazione delle aziende nostrane. Solo il 4 percento delle imprese italiane vendono online e delle prime 200 aziende Web nostrane che detengono circa il 70 percento delle quote di mercato, le aziende capaci di competere sul mercato internazionale sono davvero pochissime.

È come se le PMI nazionali vivessero fra due pressioni contrapposte, una che le spinge verso la vendita online e l’altra che, al contrario, le allontana da un’occasione che potrebbe fungere da apripista alla ripresa economica del tessuto produttivo ed economico nostrano.

La spinta verso l’e-commerce? I pagamenti elettronici

La pressione che spinge verso la vendita online è composta dalla voglia degli utenti di usufruire dei vantaggi del commercio elettronico, come la disponibilità della merce, i costi concorrenziali e l’opportunità di fare acquisti senza dover rispettare degli orari specifici. E dall’incremento dei pagamenti elettronici.

Per quanto riguarda la crescita dei pagamenti elettronici, la moneta è sempre più digitale, con lo smartphone che si rivela un’inseparabile portafogli utilizzato per acquistare i biglietti dei mezzi pubblici (oltre 3 milioni quelli già venduti con questa modalità), i servizi di car-sharing (2 milioni) e le ore di sosta nei parcheggi pubblici (pari a circa un milioni). Questi acquisti fanno crescere di circa il 55 percento il segmento dei pagamenti mobile solo nel 2014, con un controvalore in euro pari a circa 2 miliardi, che si prevede raddoppieranno in meno di due anni.

Dall’altra parte, la scarsa copertura finanziaria per le infrastrutture Internet nostrane, l’accesso alla banda larga carente, l’alta tassazione e dei quadri legislativi poco chiari sembrano, al contrario, allontanare le aziende italiane dalle possibilità offerte dall’e-commerce.

A questi elementi si aggiungono anche l’ignoranza in ambito informatico, la carenza informativa delle aziende sulle opportunità offerte dall’e-commerce soprattutto in termini di concorrenza sui mercati esteri e la mancanza di attività consulenziali affidabili, preparate e capaci di connettere le esigenze delle aziende con i costrutti informatici del Web.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.