Home News Docker, i 6 miti da sfatare sulla containerizzazione
Docker, i 6 miti da sfatare sulla containerizzazione PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Febbraio 2015 11:00

La tecnologia di containerizzazione di Docker sta vivendo un momento di grande gloria, forse più che altro perché Docker è la prima vera piattaforma che mette ordine nel caos dei container Linux-based e rende finalmente accessibile questa tecnologia agli sviluppatori.

Il successo che arride a Docker, spinge diverse testate IT a parlare della startup e della piattaforma, perché, in ambito cloud e virtualizzazione, l’argomento risulta interessante e ben gradito da una folta schiera di utenti e lettori target.Docker, i 6 miti da sfatare sulla containerizzazione

Come tutte le volte in cui il successo giunge quasi dal nulla, repentinamente e in modo inaspettato, intorno all’argomento si creano a volte dei falsi miti, alimentati dalla cattiva informazione che viene poi replicata da diversi media.

La stesso avviene anche per Docker, che raggiunge la versione 1.5 e su cui si è dato il via alla diffusione di alcune credenze che bisogna sfatare subito, sia per una questione di corretta informazione, sia per non ritrovarsi a usare la piattaforma scoprendo alcuni limiti di cui non si era a conoscenza.

Primo mito da sfatare: Docker è una macchina virtuale

Anche se il paragone potrebbe calzare dal punto di vista teorico e solo per spiegare la base di funzionamento della containerizzazione, in realtà assimilare Docker a una semplice macchina virtuale sarebbe troppo riduttivo e anche errato.

Docker è molto di più ed è un’evoluzione della tecnologia di virtualizzazione, o, meglio ancora, è l’evoluzione del formato container LXC già integrato in Linux. Infatti, fra Docker e le macchine virtuali vi sono differenze sostanziali, come l’isolamento risorse che in Docker non è totale come nelle macchine virtuali, come il minore overhead di Docker e la condivisione del medesimo kernel fra tutti i container (che si contraddistingue dall’uso di un solo kernel per ogni macchina virtuale).

Secondo mito da sfatare: Docker scala le applicazioni

Falso. Questa credenza si è diffusa partendo dal fatto che Docker consente di fare un passo in avanti nella scalabilità, migliorando l’implementazione del codice su diversi server in un lasso di tempo più breve. Tutto ciò non equivale a dire che Docker scala le applicazioni. Docker non riscrive il codice di un’applicazione e l’implementazione delle proprietà di scalabilità spetta ancora agli sviluppatori.

Terzo mito da sfatare: Docker è già usato negli ambienti di produzione

Come risultato del successo mediatico, alcuni utenti sono portati a pensare che Docker sia già utilizzato in produzione. Falso. La piattaforma è molto nuova e ancora viene sfruttata principalmente negli ambienti di testing.

Quarto mito da sfatare: Docker è indipendente dal sistema operativo

Si dice che Docker è OS Agnostic, ma non è vero! Non funziona universalmente in tutti gli ambienti e su tutti i sistemi operativi, ma si esegue in modo nativo su Linux, mentre su OS X e Windows può essere messo in opera con opportune accortezze.

Quinto mito da sfatare: Docker rende l’applicazione sicura

No! No! No! I container in Linux hanno diverse vulnerabilità di sicurezza e Docker non aggiunge a essi patch o sistemi di sicurezza tali da renderli invulnerabili. Inoltre, Docker ha problemi di sicurezza anche a livello di distribuzione dei container, a cui molte aziende e Docker stessa stanno cercando di trovare una soluzione.

Sesto mito da sfatare: Docker per Java non rappresenta la panacea a tutti i mali

Docker per Java non è solo vantaggi. Se da un lato, a differenza dei JAR, con Docker è possibile imballare tutte le dipendenze (compresa la JVM) in un’immagine pronta alla distribuzione, dall’altra parte l’ottimizzazione delle prestazioni è davvero più difficile. Usando i container non si sa a priori quanta memoria venga allocata a ciascuno di essi e questo rende la messa a punto delle prestazioni davvero complicata.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.