Home News Cloud Storage “illimitato” ma non troppo
Cloud Storage “illimitato” ma non troppo PDF Stampa E-mail
Lunedì 25 Maggio 2015 11:00

Cloud Storage

Il mercato del cloud storage è particolarmente competitivo, i prezzi sono in caduta libera e per non perdere il passo è divenuto quasi obbligatorio offrire una pacchetto “unlimited” alla propria utenza. Da qualche tempo la parola “illimitato” è divenuta infatti particolarmente ricorrente sul web. I provider di servizi hosting e cloud la usano frequentemente affiancandola ad altri termini come banda, account di posta elettronica, storage. E nell’intervento che riproponiamo qui di seguito si parla dei problemi del cloud storage illimitato.

Amazon AWS ha compiuto il grande passo lo scorso Marzo implementando in Amazon Cloud Drive il piano”Unlimited Everything” la cui descrizione recita quanto segue: “memorizza un numero infinito di foto, video, files, documenti, film e musica in Cloud Drive”. In realtà, ci ricorda l’editorialista, lo spazio disponibile è ben lontano dall’essere illimitato e il trucco regge fin quando non si scopre la funzionalità di sincronizzazione del servizio: ciascun file, dopo esser stato caricato nel cloud, viene infatti replicato sullo storage del cliente – hard disk del PC Desktop, portatile etc. Per caricare quindi 1TB di musica l’utente dovrà necessariamente disporre di 1TB di spazio libero nel proprio computer.

Amazon non è ovviamente l’unica a servirsi di tale cavillo. A fronte di quanto detto, l’editorialista si pone allora le seguenti domande: perchè i principali player del mercato continuano a fregiarsi dell’abusato termine quando in realtà il servizio offerto non è tale? Perchè, invece di affidarsi ad uno storage secondario nel cloud, affidano allo spazio personale del cliente il compito di custodire la copia dei file caricato nel cloud? E soprattutto come giustificheranno in futuro il lancio di di servizi realmente illimitati se, stando alle dichiarazioni, già affermano di averli messi a disposizione della clientela?

Secondo alcune proiezioni, per il 2017 il bacino d’utenza cloud storage si aggirerà intorno al miliardo di individui, una torta particolarmente invitante per le grandi aziende che le porterà tuttavia ad affrontare nuove sfide: riusciranno le infrastrutture a soddisfare ed a reggere il peso della sempre più crescente fame di “spazio digitale” dell’utenza?

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.