Home News Autonomia maggiore con le batterie “curiose”
Autonomia maggiore con le batterie “curiose” PDF Stampa E-mail
Lunedì 05 Ottobre 2015 20:32

Molte aziende tracciano le abitudini degli utenti per migliorare i loro servizi. Un simile approccio potrebbe essere utilizzato per scopi sicuramente più utili, come incrementare l’autonomia delle batterie di notebook, tablet, smartphone e altri dispositivi. I ricercatori di Microsoft hanno presentato al SOSP 2015 di Monterey (California) un progetto, denominato Software Defined Batteries, che prevede l’uso di un sistema di batterie multiple, ognuna ottimizzata per compiti specifici. Il tutto viene gestito dal sistema operativo, che traccia le attività dell’utente.

Leggi il resto dell’articolo

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.