Home News 1&1 Cloud Server hands-on: focus sulla semplicit
1&1 Cloud Server hands-on: focus sulla semplicit PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Marzo 2015 14:05

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 1

Durante lo scorso appuntamento, si è visto come sfruttare tutte le funzionalità relative alle istanze di 1&1 Cloud Server e alla loro gestione, dalla creazione del cloud server, alla generazione di immagini e istantanee, fino all’assegnazione di una risorsa di storage come archiviazione condivisa.

In questo appuntamento, vedremo tutte le opzioni che il Cloud Panel mette a disposizione per gestire le funzionalità di firewall e networking del servizio 1&1 Cloud Server.

Con un clic su Rete si apre il menu relativo alle opzioni per la gestione delle opzioni di networking.

Il primo pannello qui contenuto è relativo alle funzioni di firewall. Per valutarne le possibilità operative, cliccare su Criterio firewall.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Qui, sono contenuti due gruppi di regole predefiniti, uno applicabile ai cloud server Windows e l’altro applicabile ai cloud server Linux. Al di là di queste, l’utente ha l’opportunità di definire nuovi gruppi di regole, semplicemente cliccando su Crea. In alternativa, è possibile selezionare uno dei due gruppi preesistenti e cliccare su Duplica per averne una copia facilmente modificabile in base alle proprie esigenze.

Nel primo caso, ecco cosa compare.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Bisogna dare un Nome al gruppo di regole o criterio, indicarne una valida Configurazione, scegliendo le porte, gli indirizzi IP interessati dalla regola e il protocollo (TCP, UDP, ICMP, AH, ESP, GRE). Per aggiungere una nuova regola al criterio, è sufficiente cliccare sul pulsante a forma di + verde, facendo comparire una nuova riga di compilazione.

In caso sia utile, cliccando sul pulsante Inserire valori standard è possibile precompilare in automatico la regola rifacendosi a delle regole preconfezionate e standard messe a disposizione da 1&1 Cloud Server.

Un clic su Crea consente di creare il criterio di firewall.

Questo compare poi nella schermata di gestione vista all’inizio. Da qui, il criterio può essere modificato eliminando una determinata regola (pulsante a forma di blu) o aggiungendone una nuova (pulsante a forma di + verde).

Allo stesso tempo, si può assegnare un criterio a un 1&1 Cloud Server, con un clic su Assegnazione, scegliendo l’istanza di interesse e confermando con un clic su Salva modifiche. L’assegnazione del criterio avviene anche in fase di creazione del cloud server.

Infine, per eliminare un criterio, selezionarlo e cliccare sul pulsante Elimina.

La funzionalità di load balancing integrata in 1&1 Cloud Server

Con un clic su Load Balancer si perviene alla schermata di gestione di quella che è una chicca inclusa nell’offerta 1&1 Cloud Server.

Per creare un nuovo Load Balancer, cliccare sul pulsante Crea.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Digitare il Nome del Load Balancer e specificarne la Configurazione, indicando il protocollo (TCP o UDP), la Porta sul Balancer, la Porta sul server e, infine, l’indirizzo IP. Per specificare altre regole di load balancing, cliccare sul pulsante + verde per avere un’altra riga di compilazione.

Con un clic su Inserire valori standard è possibile configurare il Load Balancer con alcune regole predefinite.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Con un clic su Visualizza accanto alla dicitura Visualizzazione di ulteriori impostazioni, si accede alle impostazioni avanzate, dove specificare come effettuare la Diagnosi di sistema, i tempi di controllo, l’eventuale Persistenza e il tipo di Processo di bilanciamento (Round Robin o Least Connections).

Con un clic su Crea si genera il Load Balancer, che compare poi nella schermata principale.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Da qui, il Load Balancer può essere eliminato (basta selezionarlo e cliccare sul pulsante Elimina) o assegnato a un 1&1 Cloud Server, usando il pulsante Assegnazione.

L’assegnazione degli indirizzi IP pubblici in 1&1 Cloud Server

Cliccando su IP pubblico, si accede alla gestione degli IP e alla loro assegnazione ai cloud server. Con un clic su Crea si accede al processo per l’acquisto di un nuovo indirizzo IP, al costo di 5 euro mensili.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

In fase di attivazione, si può decidere se assegnare l’indirizzo IP a un determinato cloud server (Assegnato a un server) oppure se tenere a disposizione l’indirizzo senza una determinata assegnazione (Non assegnato). Cliccando sul pulsante Visualizza è possibile specificare anche un indirizzo per il Reverse DNS. Con un clic su Crea si acquista il nuovo indirizzo IP di interesse.

Questo andrà ad aggiungersi a quelli già attivi ed eventualmente assegnati ai cloud server creati in precedenza.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Qui, si può vedere l’assegnazione, l’eventuale Reverse DNS e decidere se eliminare l’indirizzo IP (basta selezionarlo e cliccare sul pulsante Elimina) o se dissociarlo dal cloud server a cui corrisponde (con un clic su Assegnato e poi su Approva).

Per riassegnare l’indirizzo IP a un cloud server è necessario tornare nella schermata Server, selezionare l’istanza di interesse e cliccare su Rete/Assegnazione IP.

Una rete privata fra i cloud server di 1&1

Se sono attivi più cloud server, è possibile anche creare una rete privata fra le istanze. Per cominciare, cliccare su Rete privata e poi sul pulsante Crea.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Specificare un Nome per la rete privata, un Indirizzo di rete e un Subnet mask, anche se queste ultime due specifiche sono opzionali. Per procedere, cliccare sul pulsante Crea.

Al termine del processo automatico di creazione, la rete comparirà nell’elenco delle Reti private disponibili.

1&1 Cloud Server hands-on: come si usa e come funziona – 2

Da qui, c’è l’opportunità di modificare l’eventuale indirizzo di rete e subnet mask e assegnare i cloud server alla rete privata, cliccando sul pulsante Assegnazione, selezionando le istanze che devono entrare a far parte delle rete e confermando con un clic su Salva modifiche.

Per eliminare la Rete privata appena creata, basta selezionarla e cliccare sul pulsante Rimuovi.

Tutte le operazioni fin qui indicate vengono svolte dalla piattaforma di 1&1 Cloud Server in tempo reale, avvantaggiando l’operatività e la configurazione di infrastrutture più complesse.

La configurazione dei criteri di monitoraggio dei cloud server e le altre funzionalità vengono affrontate nel prossimo appuntamento conclusivo.

 

5 caratteristiche da considerare quando acquisti un VPS

Questo articolo è offerto da 1&1 Internet, provider di servizi di web hosting che offre una soluzione server cloud orientata ad un’elevata flessibilità per il cliente combinata ad ottime performance, paragonabili a quelle di un server dedicato. L’utente può infatti adattare la configurazione del proprio server in qualsiasi momento in base alle proprie esigenze e pagare solo per l’effettivo utilizzo.
Con oltre 70.000 server ad alto rendimento e circa 19 milioni di domini registrati, 1&1 Internet, fondata nel 1988, è uno dei principali provider di web hosting a livello mondiale e presenta una gamma di prodotti che va dai server dedicati, virtuali e cloud alle soluzioni di web hosting, dagli strumenti di CMS per la creazione di siti web fino alle e-mail e alla registrazione di domini.

 

Tutorial

Vuoi approfondire degli argomenti specifici? Segui i miei tutorial, per dubbi o domande contattami.

Vai ai tutorial

Flickr

Guarda le mie foto su Flickr. Hai bisogno di foto particolari? Vuoi imparare a fotografare? Contattami
flickr_logo

Servizi Online

Vuoi predisporre il tuo sito web personalizzato? Hai bisogno di aiuto o consulenza?

Acquista i servizi online

Contattami

Per approfondimenti o informazioni su corsi di formazione o lavori contattami.

Richiedi uno scambio link con il mio sito.